Sviluppare un franchising: come fare e a chi rivolgersi

Sviluppare un franchising: come fare e a chi rivolgersi

Sviluppare un business, ampliarlo trasmettendo ad altri imprenditori il proprio knowhow acquisito in anni di esperienza lavorativa, è una delle idee migliori da tenere in considerazione. Ampliare la propria attività in questo modo, significa avviare un franchising tenendo come base il proprio modello di business. I vantaggi dell’avviare un franchising da zero sono tanti, in primis quello di riuscire a conquistare mercati nuovi e ampliare le quote di mercato in territori dove non si può arrivare per ragioni logistiche e organizzative.

Ma così come raggiungere clienti lontani è difficile avendo solo un punto vendita, così non è del tutto semplice creare un franchising senza l’ausilio di un consulente esperto in franchisizzazione.

Per diventare un franchisor gli step da seguire e le attività da tener presente sono essenzialmente le seguenti:

  • Analisi del mercato
  • Creazione e registrazione del marchio;
  • Creazione del contratto di franchising dove si stabiliscono durata, fee d’ingresso, royalty, diritti e doveri del franchisor e del franchesee.
  • Creazione del manuale operativo;
  • Creazione di un Business plan;
  • Profilazione del potenziale franchisee;
  • Messa a punto o eventuale adeguamento del punto vendita pilota;
  • Piano di marketing e gestione dei potenziali affiliati;
  • Materiale informativo, dossier e brochure.

A chi rivolgersi per avviare un franchising?

Ognuna di queste operatività non sono sicuramente alla portata del fai da te, c’è bisogno di servirsi di uno dei tanti consulenti sviluppo franchising ormai sparsi dovunque sul territorio. Per agevolare il compito di chi legge, abbiamo racchiuso in un elenco diverse società di sviluppo franchising che operano in Italia: