MTB, LE DISCIPLINE DI QUESTO SPORT

Uno sport relativamente recente, che ha coinvolto ed appassionato tuttavia in poco tempo migliaia di persone, il ciclismo con mountain bike (o Mountain Biking) coniuga la bellezza classica del ciclismo appunto con il fascino degli ambienti naturali e selvaggi che si attraversano nel praticarlo. Resistenza fisica, preparazione ed un buon mezzo, questi rappresentano gli elementi essenziali per praticare questo sport affascinante. A cui abbinare naturalmente anche un abbigliamento mountain bike adatto ad affrontare tutte le circostanze che si possono incontrare lungo un percorso: da quelle meteorologiche a quelle ambientali. Uno sport che, nel corso degli anni, si è variegato in diverse discipline, andiamo a scoprire quali sono e in cosa consistono.

 

Cross Country (o XC): gara che si effettua tra corridori lungo un itinerario ad anello, della lunghezza tra i 4 e i 10 Km, da percorrere per diversi giri. Questo tipo di competizione, unico ad essere entrato nel programma olimpico, ha una durata variabile tra l’ora e mezza e le due ore e richiede notevole resistenza fisica e velocità costante;

 

Cross Country Marathon (o XCM): competizione equivalente alla gara di ciclismo su strada per professionisti, tuttavia effettuata su sterrato. Anche qui percorso ad anello ma da compiere in un unico giro, con lunghezza tra i 60 ed i 120 Km. Le difficoltà maggiori si riscontrano nei dislivelli affrontati (tra i 2.000 e i 3.000 metri) e nella durata della gara, anche di svariate ore. Elemento fondamentale in questa competizione è la resistenza fisica;

 

All Mountain: disciplina “emblema” della mountain bike, in quanto si percorrono itinerari immersi in ambienti naturali selvaggi, ma non a livello agonistico. E’ cicloescursionismo prevalentemente in discesa (da non confondere con il “Trail”, che rappresenta invece cicloescursionismo puro), caratterizzato da importanti dislivelli e itinerari impegnativi, simili all’XCM, ma senza il problema del tempo. Questa disciplina percorre spesso luoghi frequentati dagli amanti del trekking;

 

Enduro: versione da competizione della “All Mountain”, dove si percorrono itinerari cronometrati solo in discesa, per poi effettuare risalite senza l’assillo del tempo;

 

Freeride: disciplina ad alta competizione effettuata in parchi appositi (bike park), dove si percorrono circuiti in discesa che includono salti, trampolini e curve paraboliche, con la possibilità di effettuare evoluzioni sulle stesse biciclette;

 

Downhill: competizione che si può definire come quella “pioniera” della mountain bike vera e propria e consiste in un percorso interamente in discesa, irto di ostacoli e in cui doti e capacità tecniche devono essere elevatissime. E’ da questo tipo di gara, durante gli anni ’70 ed effettuata su vecchie biciclette, che poi si sono sviluppate le altre competizioni e di conseguenza le discipline di questo sport, diffondendosi poi in tutto il mondo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *