Modelli e caratteristiche delle pellicole per i vetri

Cosa sono le pellicole per vetri e a cosa servono.



Le pellicole per vetri modificano le caratteristiche del vetro migliorandone le prestazioni. L’applicazioni di questi fogli adesivi sulle finestre consente di renderle più resistenti alle rotture. È noto che un vetro può rompersi a seguito di diverse sollecitazioni quali vento, vibrazioni, grandine, movimenti sussultori dati da terremoti, colpi di proiettile o esplosioni specie se parliamo delle vetrine di gioiellerie o altri utilizzi commerciali. Ovviamente la rottura del vetro comporta, come si può facilmente immaginare, la formazione di schegge altamente pericolose, se non letali, per chi o cosa si trovi sfortunatamente nel loro raggio d’azione. Il compito delle pellicole di sicurezza è quello di contenere tali frammenti e tenere insieme il vetro in caso di rottura riducendo fortemente la probabilità di arrecare danni a persone e cose. Se ne raccomanda l’utilizzo infatti non soltanto nelle abitazioni ma anche in scuole, aeroporti, banche, uffici ed enti pubblici.


Inoltre le pellicole per i vetri sono capaci di fornire un risparmio energetico per chi le applica. Difatti la loro presenza contribuisce a combattere i problemi di irraggiamento, abbattendolo quasi del 90% in entrata, consene una riduzione dei costi della bolletta quasi del 30% andando così anche a diminuire l’emissione di anidride carbonica nell’ambiente. Le pellicole di sicurezza migliorano anche l’aspetto della privacy di un edificio senza considerare che, la loro presenza, potrebbe far acquistare punti anche a livello di estetica. Ma andiamole a vedere con ordine.



Modelli principali venduti sul mercato.



I principali modelli di pellicole che ritroverete sul mercato sono i seguenti:


-Di sicurezza


-Antisolari 
-Decorative
-A specchio 



Le pellicole di sicurezza quasi sempre saranno pellicole in poliestere a singolo strato o a strati multipli di poliestere laminato. Conferiscono, come suggerisce il nome stesso, maggiore sicurezza al vetro in caso di possibili incidenti perciò note anche come antisfondamento o antinfortunistiche. Le pellicole evitano difatti la frantumazione del vetro in caso di urti o sollecitazioni pericolose abbassando così il rischio di incidenti. È ovvio che trovano una loro applicazione anche nelle vetrine di negozi. La loro resistenza aiuta a proteggersi dai tentativi di furto o scasso di malintenzionati.

Quindi trovano corrispondenza nell’ambito commerciale e residenziale. Esistono in versioni colorate o riflettenti e sono in grado di proteggere dal calore, dalla penetrazione dei raggi UV nonché dall’abbaglio del sole migliorando così i costi di climatizzazione perciò note anche come antisolari. Vi sono alcune pellicole poi che, oltre ad espletare le funzioni già descritte, prevedono disegni o adesivi acrilici o ancora agenti coloranti a fini estetici. Queste infatti sono in grado di mimare perfettamente la presenza, per esempio, di un marmo satinato o prevedono decori floreali e disegni vari facendo acquistare punti in termini di arredo, per esempio, alla casa che ne usufruisce senza dover ricorrere a rulli e vernici. Le piccole a specchio, anche note come riflettenti, sia in colore bronzo che argento, lavorano appunto per riflessione: la loro struttura metallica riflette i raggi infrarossi lasciandone passare solo in piccole quantità.