Miglior Banca per aprire un conto corrente

Qual è la miglior banca per aprire un conto corrente? Se vi siete fatti questa domanda sicurmente non avete un conto corrente oppure, quello che avete non soddisfa le vostre esigenze ma soprattutto le condizioni non sono favorevoli. Fortunatamente oggi scegliere la banca migliore per aprire un conto corrente, grazie agli strumenti del web risulta essere più facile e veloce rispetto a prima.  Le scelta del miglior conto corrente passa dal capire quali sono le nostre reali esigenze, c’è chi da un conto chiede costi zero, operatività on line, chi invece desidera un conto che ha magari qualche costo ma che offre servizi più completi oppure chi preferisce recarsi in filiale per fare le operazioni. Alla base della scelta della banca migliore per aprire un conto corrente ci son proprio le nostre esigenze e tre fattori che non devono essere assolutamente trascurati: Costi, rendimento e qualità dei servizi.

 

MIGLIORE BANCA PER APRIRE UN CONTO CORRENTE: COME SCEGLIERLA

Abbiamo detto che i tre aspetti che devono essere valutati quando siamo in procinto  di  scegliere la banca migliore sono i costi, il rendimento e la qualità dei servizi. Andiamo a vedere nel dettaglio questi aspetti.

I costi di un conto corrente sono di due tipologie, quelli fissi e quelli variabili. I costi fissi sono quelli che sosterremo a prescindere dall’uso del conto, come ad esempio l’imposta di bollo o il canone annuo. I costi varriabili invece sono tutti quei costi che variano in base all’uso, per esempio il costo delle singole operazioni, prelievi bancomat presso uno sportello di una banca diversa dalla nostra o le commissioni che vengono applicate per bonifici o addebiti di utenze.

MIGLIOR BANCA PER APRIRE UN CONTO CORRENTE: CAMBIARE BANCA

Per chi possiede un conto e sta cercando una banca che gli offra delle condizioni migliori le cose da tenere a mente sono due. La prima è che la chiusura del vostro vecchio conto è un’operazione che non ha costi, quind nessuna banca può applicare costi o penali se chiudete il conto. La seconda cosa, qui ci rivolgiamo a chi ha anche un mutuo con la stessa banca, che per legge non siete obbligati a mantenere un conto corrente con la banca con cui avete il mutuo. Potrete quindi aprire un nuovo conto corrente e mantenere il solo rapporto di mutuo con la vecchia banca.

 

Il rendimento, è il tasso di interesse attivo del nostro conto corrente, una cosa che va verificata è la giacenza minima temporale per far si che questo tasso possa essere applicato. Va da se che un tasso di interesse più alto è più conveniente per il correntista ma va sempre valutato nel complesso insieme alle altre due voci.

Per quanto riguarda i servizi possono essere tanti e diversi tra loro quelli di base generalmente sono invio e ricezione di bonifici, domiciliazione delle utenze, prelievi con la carta bancomat, gli assegni l’home banking e moltissimi altri tra cui mutui, finanziamenti e carte di credito.

MIGLIOR BANCA PER APRIRE UN CONTO CORRENTE: IL CONFRONTO

E’ la parte decisiva per arrivare alla scelta, è fondamentale avere le condizioni del maggior numero di conti prima di aprire quello migliore per noi, fortunatamente oggi i comparatori on line ci aiutano a farlo in poco tempo senza recarci di filiale in filiale. Vi basterà inserire le informazioni richieste e in pochi minuti avrete davanti a voi tutti i conti che risultano essere migliori in quello specifico momento in base alle vostre esigenze.

MIGLIOR BANCA PER APRIRE UN CONTO CORRENTE: WIDIBA e CONTO ARANCIO

Con il suo tasso attivo all’1,8%, il canone gratis, l’imposta di bollo gratis e le spese tutte a zero tranne che i prelievi per cassa a 3 euro e un buono amazon fino a 500 € risulta ad oggi essere il migliore sul mercato  insieme a Conto Arancio.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *