Forfora e dermatite seborroica del cuoio capelluto

La forfora e la dermatite seborroica del cuoio capelluto nelle forme più gravi sono talmente indistinguibili che le due condizioni sono ritenute un unico problema.
Dermatite e forfora causano desquamazione secca del cuoio capelluto, che talvolta, può presentarsi sotto forma di spesse squame grasse. Colpisce circa il 60% delle persone di ogni tipo; anche se poco estetica, è una condizione che ha scarse conseguenze sulla salute. Tuttavia, chi ne soffre in modo marcato, può andare incontro ad altri disturbi della pelle, come l’acne e l’acne rosacea. Queste persone hanno anche la tendenza ad avere reazioni più intense del normale alle sostanze chimiche, sviluppando stati di ipersensibilità e inoltre sono più soggette ad infezioni superficiali della pelle dovute a Staphylococcus aureus e a Streptococcus piogene.


Sul mercato esiste un considerevole numero di prodotti che si afferma siano attivi contro la forfora. Quelli che hanno più successo, sono shampoo contenenti cetrimide e solfato di selenio.

Shampoo e trattamenti per la dermatite seborroica

Nei casi lievi la forfora e la dermatite possono essere tenuti a bada con l’uso frequente di shampoo, mentre nelle forme più gravi è indispensabile l’uso di pomate cortisoniche. Poiché le condizioni sono favorevoli allo sviluppo di infezioni batteriche, alla pomata viene associato anche un antibiotico.
Sul mercato esiste un considerevole numero di prodotti che si afferma siano attivi contro la forfora. Quelli che hanno più successo, sono shampoo contenenti Ketoconazolo, cetrimide, solfato di selenio.

Di seguito alcuni prodotti utili a curare la dermatite seborroica

  1. BIONIKE – BIONIKE DEFENCE HAIR SHAMPOO DERMOLENITIVO ULTRADELICATO 400 ML
  2. BIOCLIN – BIOCLIN BIO SQUAM SHAMPOO FORFORA GRASSA 200 ML
  3. DERMOSILE LOZIONE FORTE 100 ML

 

Rimedi naturali per la dermatite seborroica: Litoterapia e Omeopatia

La dermatite seborroica è una dermatite che colpisce principalmente zone come il cuoio capelluto, il viso, il torace e le orecchie. Le zone ricche di ghiandole sebacee hanno maggiore possibilità di essere colpite. E’ una malattia infiammatoria, non infettiva della pelle che si manifesta con arrossamento, produzione di vesiche, formazione di croste e desquamazione.

Litoterapia (argilla)

(trattamento specifico indicato in Medicina Naturale)

Per via interna si preferisce l’argilla ventilata a grana più fine, capace di una maggiore cessione di elementi e di un maggiore contatto con la mucosa gastrointestinale. L’uso interno prevede due possibili modalità di assunzione: “acqua d’argilla” e “acqua argillosa”. L’ acqua di argilla si ottiene versando in 1 bicchier d’acqua (quantità dimezzate per i bambini). Si mescola con cura, si lascia riposare la notte o per 7-8 ore, infine si beve solo il sopranatante, al mattino a digiuno o alla sera, prima del riposo notturno. Questa modalità di assunzione è preferibile nella prima settimana del trattamento o quando si desideri un effetto detossificante epatobiliare.

L’acqua argillosa si prepara come descritto in precedenza , ma viene assunta dopo aver mescolato. Questa modalità è da preferire dopo la prima settimana o nel trattamento delle affezioni gastrointestinali. L’uso dell’argilla può accentuare la stipsi o indurla. In tal acaso si consiglia di bere l’acqua di argilla o di ridurre la dose giornaliera, oppure di frazionare l’assunzione nella giornata. E’ opportuna evitare l’assunzione in caso di ernia inguinale o prima dell’esecuzione di radiografie del tratto digerente.

Omeopatia

(trattamento particolarmente efficace)

Dermatite seborroica

Rimedio omeopatico di fondo: Lycopodium, Natrum muriaticum, Psorinum, 1 dose a settimana

Forfora

Phosphoricum acidum: 5 granuli una volta al giorno
Selenium: 5 grammi una volta al giorno

Seborrea

Natrum muriaticum: 5 granuli 1 volta al giorno
Oleander: 5 granuli 1 volta al giorno
Phosphoricum acidum: 5 granuli 1 volta al giorno

 

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *