Agenzia investigativa : definizione, cosa fa, costi dove trovarla

agenzia investigativa

Leggi la definizione di agenzia investigativa. Cos’è, quali normative la regolamentano, quanto costa affidarsi ad un agenzia investigativa e dove trovarla.

Quali sono i compiti di un’agenzia investigativa e quando è necessario contattarne una? Vediamo le principali caratteristiche che riguardano le agenzie investigative: dalla definizione alle aree di interesse, passando per i requisiti che questo tipo di agenzie deve possedere per esercitare il proprio incarico.

Cos’è un’agenzia investigativa?

agenzia investigativa costi e definizione

Tutti sappiamo cos’è un investigatore privato: si tratta di un soggetto esperto nel ricercare elementi utili per poter sostenere una propria tesi in Tribunale, oppure per ottenere, in modo lecito, delle informazioni necessarie a porre in essere una determinata operazione o a prevenire certi rischi. Tuttavia, non tutti sanno che per esercitare questo tipo di incarico, almeno in Italia, è necessario possedere alcuni requisiti richiesti dalla legge, tra cui una specifica autorizzazione amministrativa allo svolgimento delle attività investigative.
Questo elemento non è da sottovalutare, perché bisogna sapere che se l’agente investigativo da noi incaricato non è abilitato nei termini di legge allo svolgimento del mandato, non solo tutti gli elementi raccolti nel corso delle indagini non potranno avere alcun valore (ad esempio, ai fini di un processo), ma la stessa attività dell’agente abusivo potrebbe venirci addebitata, a titolo di concorso, per l’eventuale commissione di illeciti da parte di quest’ultimo. Ad esempio, se incaricate un agente, privo delle autorizzazioni prescritte, di scattare fotografie o di monitorare gli spostamenti e le abitudini di una persona, quest’ultima, venuta a sapere delle attività compiute, potrebbe legittimamente sporgere una denuncia contro di voi per violazione della propria privacy o, peggio ancora, per contestare atti intimidatori o persecutori compiuti a suo carico.
Per questo motivo, è sempre importante, prima di rivolgersi ad un’agenzia investigativa, avere la certezza che quest’ultima si muove nell’ambito della legalità, svolgendo le proprie attività in maniera lecita, per evitare non solo l’inutilizzabilità stessa delle prove raccolte, ma anche rischi per il cliente medesimo.
Fatte queste premesse, possiamo passare ad occuparci di quelli che sono i compiti più ricorrenti che vengono affidati normalmente ad un’agenzia investigativa: per questo, è opportuno trattare separatamente le aree di interesse, distinguendo le investigazioni svolte per finalità aziendali da quelle svolte su incarico di un privato.

Le investigazioni aziendali

Tra i motivi che potrebbero spingerci a ricorrere ad un investigatore privato ce ne sono alcuni che riguardano lo svolgimento di un’attività imprenditoriale, non importa se ad altissimi livelli o se si tratta di una piccola e media impresa: comportamenti sospetti dei lavoratori o di potenziali partner commerciali, condotte truffaldine di imprese concorrenti, studi di settore, e così via.
Le aree di interesse per un’agenzia investigativa in questo campo, come anticipato, sono moltissime. Se, ad esempio, decidete di entrare in affari con una società concorrente o con un fornitore che vi promette grossi sconti, ma non siete sicuri della solidità finanziaria o delle buone intenzioni di questi ultimi, potreste decidere di affidarvi ad un investigatore privato per indagare sul passato aziendale del potenziale partner, così da evitare di siglare accordi o di avviare collaborazioni potenzialmente dannose per la vostra impresa. Ancora, sospettate che un’azienda concorrente stia rubando il brevetto di un vostro prodotto o stia producendo un bene simile al vostro, copiando indebitamente il progetto? In questo e in molti altri casi di concorrenza sleale, potrebbe essere utile prevenire le azioni di spionaggio industriale o volte a stornare i clienti o i dipendenti, venendo a conoscenza delle condotte illecite compiute dalle aziende concorrenti.
Tra gli incarichi che si potrebbero affidare ad un’agenzia investigativa rientrano anche le indagini sul conto dei dipendenti, sia per quelli da assumere (specialmente se dovranno essere destinati a funzioni particolarmente sensibili, come la gestione della sicurezza), sia per quelli che già lavorano presso di noi. Ad esempio, si potrebbero avere dei dubbi rispetto alla cattiva condotta di un dipendente, perché non ci fidiamo del certificato di infortunio presentato per richiedere un permesso o perché sospettiamo furti o frodi ai danni del patrimonio aziendale, che, oltre a danneggiare la stessa impresa, potrebbero minarne il livello di credibilità presso i clienti. Per questo motivo, per avviare una pratica di licenziamento supportata da prove che possano regger in tribunale, oppure per presentare una denuncia dettagliata e assistita da elementi probatori inconfutabili, può essere utile avvalersi della collaborazione di un’agenzia investigativa, che possa occuparsi della raccolta di prove valide in giudizio, tutelando al contempo il cliente dalla possibilità di vedersi recapitate denunce penali o civili.

Le investigazioni private

Altra area di interesse tipica per chi svolge il lavoro di agente investigativo è quella legata alle investigazioni per fini personali del cliente. Anche da questo punto di vista, i motivi che potrebbero spingervi ad assumere un investigatore privato sono molteplici, sebbene tutti accomunati dalla garanzia (sussistendo i requisiti di legge di cui si parlava prima) di raggiungere l’obiettivo di acquisire informazioni utili senza correre il rischio di violare la legge.

Tra i servizi di un’agenzia investigativa possono rientrare quelli che mirano ad ottenere informazioni pre-matrimoniali sul passato del potenziale partner, sulla sua situazione lavorativa, sul suo patrimonio o sull’eventuale presenza di altri “scheletri nell’armadio”. Il grande classico è ovviamente quello che riguarda le indagini volte a scoprire il tradimento o l’infedeltà coniugale dell’attuale compagno/a, documentando la realtà dei fatti ai fini di un’eventuale processo di separazione o divorzio. Per lo stesso fine possono essere richieste investigazioni per provare la consistenza del patrimonio dell’ex-coniuge o per documentare i motivi che imporrebbero una pronuncia di addebito a suo carico, o altra decisione del giudice che potrebbe determinare l’assegnazione della casa familiare o dell’affidamento dei figli minori.

Rientrano nella categoria delle investigazioni private anche quelle volte ad ottenere informazioni sul personale domestico, sui collaboratori familiari o per verificare la consistenza dei propri sospetti nei casi di molestie o stalking ai nostri danni o a quelli di un familiare. Se avete ricevuto minacce, ricatti o atti vandalici, oppure se non vi fidate dell’onestà di colf, badanti e baby sitter, potete rivolgervi ad un’agenzia investigativa e sapere tutto quanto necessario per assumere una decisione ponderata, proteggendovi così da ogni tipo di rischio alla vostra incolumità e a quella dei vostri cari.

Costi di un’agenzia investigativa

i costi di un agenzia investigativa, o anche di un singolo investigatore privato, variano in base a tantissimi fattori. Generalmente si crede che pedinare una persona e raccogliere prove fotografiche, sia la sola attività che può svolgere un investigatore, e di conseguenza si crede che basta calcolare le tariffe orarie di lavoro. Ciò è molto riduttivo, i prezzi di un’agenzia investigativa possono essere anche a cifre di 3 e 4 zeri, soprattutto quando si vuole raccogliere prove a livello industriale, oppure quando la difficoltà dell’operazione investigativa richiede spostamenti, utilizzo di accessori ed altre utilità che hanno un costo.

Città in cui sono presenti agenzie investigative

  1. Roma
  2. Milano
  3. Napoli
  4. Torino
  5. Palermo
  6. Genova
  7. Bologna
  8. Firenze
  9. Bari
  10. Catania
  11. Venezia
  12. Verona
  13. Messina
  14. Padova
  15. Trieste
  16. Taranto
  17. Brescia
  18. Parma
  19. Prato
  20. Modena
  21. Reggio Calabria
  22. Reggio Emilia
  23. Perugia
  24. Ravenna
  25. Livorno
  26. Cagliari
  27. Foggia
  28. Rimini
  29. Salerno
  30. Ferrara
  31. Sassari
  32. Latina
  33. Giugliano in Campania
  34. Monza
  35. Siracusa
  36. Pescara
  37. Bergamo
  38. Forlì
  39. Trento
  40. Vicenza
  41. Terni
  42. Bolzano
  43. Novara
  44. Piacenza
  45. Ancona
  46. Andria
  47. Arezzo
  48. Udine
  49. Cesena
  50. Lecce